di Maestra Rosalba

mercoledì 8 settembre 2010

Attività D'Italiano Per Il Primo Giorno Di Scuola Primaria

La scuola quella fatta da chi ci sta davvero dovrebbe, collocandosi in controtendenza, promuovere tempi più luminosi. Non possiamo noi operatori assecondare i tentativi neppure tanto occulti, di rendere questo spazio sociale dell'educazione un posto invivibile.
Come opporvisi? Costruendo relazioni significative con alunni e famiglie.
Non intendo dilugarmi su questo tema, perchè chi segue questo blog da tempo, conosce il mio pensiero. Per quelli che invece da poco, complici le tante segnalazioni e i social, si sono uniti alla grande famiglia che stiamo diventando, capirà presto che, come tanti silenziosi colleghi, ai tentativi di deleggittimazione penso non si debba rispondere con le parole.
La maggioranza degli insegnanti risponde con i fatti. Facendo delle ore che passa con alunni e famiglie un momento se non idilliaco (e come tale non potrebbe mai essere) un momento di serenità, facendo delle aule (seppure impoverite di materiali) un luogo sempre più improntato alla tolleranza, all'ascolto, al supporto reciproco finalizzato alla crescita dei bambini.

Iniziare con garbo
Facciamo che il momento del reingresso a scuola, diventi per tutti un riallacciare e rinsaldare un rapporto o anche un ricominciare se vogliamo. Accogliamo in aula anche i genitori per qualche minuto, consentiamo per il primo giorno di accompagnare i bambini fino all'aula e scambiamo due parole con ciascuno. Il primo giorno evitiamo di fare riferimento ai gravi problemi della scuola, non perchè non interessino le famiglie, significherebbe caricare le famiglie di ulteriori problemi che comunque andranno presentati in seguito o eventualmente se sono problemi organizzativi rilevanti è compito del Dirigente dare queste comunicazioni alle famiglie.

Creare un clima di allegra operatività con i bambini
Iniziamo coinvolgendo tutti gli alunni con un gioco, ne suggerisco uno per Italiano, un pò sulla falsa riga di quello presentato lo scorso anno per la classe seconda qui. Nulla vieta di trasferirlo in altri ambiti disciplinari, preparando una semplice griglia di domande.
Ho preparato un file scaricabile qui, con qualche domanda adatta ai bambini della classe terza, ma anche quarta o quinta con piccole modifiche o integrazioni.  Stampate ed eventualmente ingrandite con il fotocopiatore le domande,  incollatele su cartoncino e ritagliate.

A turno i bambini estraggono le domande e si cerca di rispondere per alzata di mano, tutti devono poter prendere la parola. Volendo potete attribuire dei punteggi. Io farò in modo che si crei equilibrio e che tutti possano dare una risposta, così comincerò a rendermi conto della "carica" degli alunni. Metterò in palio le caramelle per tutti. Farò proseguire la mattina con i racconti dell'estate. Tanto si sa che i bambini non vedono l'ora di scambiare esperienze e anedotti.
Image of courtesy Blogmamma.it

Cosa vi viene in mente per iniziare l'anno scolastico in modo creativo?


Articoli correlati per categorie


6 riflessioni:

gturs il 8 settembre 2010 21:42 ha detto...

Condivido in pieno il tuo pensiero. Bisogna riappropriarsi della scuola e di suoi valori. Non essendo una addetta ai lavori ma un genitore attento, vorrei che questo accadesse nella scuola che frequenta mio figlio. La vera forza sono gli insegnanti e i genitori che dovrebbero iniziare a costruire dal poco buttandosi alle spalle polemiche inutili e rimboccarsi le maniche collaborando cercando di intraprendere iniziative costruttive.
Ciao Rosalba, Roberta.

Rosalba il 10 settembre 2010 15:39 ha detto...

Roberta è la sola unica strada percorribile, sul fronte educativo: la cooperazione.

Grazie e a presto

Anonimo ha detto...

Ciao cara,
come sai "ti leggo" anch'io...
così... colgo l'occasione per ringraziarti dei tuoi suggerimenti e Augurarti anche x quest'anno scolastico...buon lavoro!!!!
ciao giusy

Chiara il 12 settembre 2010 16:58 ha detto...

Cara Rosalba, rieccomi qui. Ho ripreso a seguire il tuo blog dopo il rientro dalle vacanze ma solo ora trovo il tempo di salutarti. Come va? Io sono pronta ad affrontare un nuovo anno che spero sia migliore di quello passato, farò del mio meglio anche grazie ai tuoi preziosi suggerimenti.
Buon inizio
Chiara

Rosalba il 12 settembre 2010 17:23 ha detto...

Cara Giusy, è per me un piacere enorme salutarti anche qui, anche a te auguro un buon inizio e un anno sereno.

Un abbraccio grande

Rosalba il 12 settembre 2010 17:31 ha detto...

Carissima Chiara, la fedele lettrice di sempre :-) speriamo che sia un buon anno, che l'entusiasmo arrivi in crescendo anche attraverso i nostri alunni. Non sono anni facili, aggrappiamoci alle cose migliori per non perdere la voglia di fare: non ci resta che l'aula e il nostro spazio comunicativo con i bambini.

Un abbraccio forte forte

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie