di Maestra Rosalba

giovedì 17 febbraio 2011

I Gatti Raccontati Dai Bambini

Oggi si celebra la festa nazionale del gatto istituita nel 1990. A seguito di un sondaggio tra i lettori di Tuttogatto la scelta cadde su Febbraio, mese dei nati sotto il segno dell'acquario, spiriti liberi e anticonformisti, e nel giorno 17 che è il numero scaramantico per eccellenza; numero che si può  leggere anche come 1 e 7, in relazione al modo di dire avere sette vite come i gatti: una la nostra e sette la loro.
In molte città si organizzano anche eventi per celebrare questo simpatico  amico dell'uomo, vissuto rispetto al cane, in maniera più controversa. Erroneamente considerato una sorta di traditore per via del carattere indipendente che lo contraddistingue, a volte riesce a barcamenarsi su più famiglie, dal quale si lascia adottare senza mai concedersi del tutto. Certamente il legame tra uomo  e cane è di  genere diverso, ma questo è il punto: sono legami affettivi di tipo diverso. Ciascuno bello per aspetti diversi. Moltissime famiglie scelgono di  far vivere in comunione cani e gatti checchè ne dicano le leggende.

Ma i bambini cosa ne pensano? I bambini hanno diverse e sfumate posizioni: molti bambini vorrebbero un gatto e i genitori sono contrari, alcuni dicono di non amarlo proprio, altri ne sono attratti ma ne hanno paura altri ancora li amano incondizionatamente.

Per noi oggi è stata la giornata del gatto, gli alunni hanno raccontato così le loro esperienze feline, scrivendo su questa traccia:

Il gatto amore o odio?
Vi racconto che...

Io ho tre gatte che si chiamano: Mimì, Stella e Birba. Mimì è di razza siamese e ha gli occhi di colore celeste, il muso nero e ha anche delle chiazze grigie. Un giorno Mimì, mentre il cane la inseguiva, era caduta dalle scale però non le era successo niente. Stella è una gatta molto bella e giocherellona, è di colore nero e marrone. Alcune volte litiga con Mimì e si arrampica sulle sedie. Birba, invece, è di colore arancione e bianca. Lei si rotola per attirare l'attenzione e qualche volta si arrampica sui muri per chiamare i gatti maschi, va anche alla ricerca di erba e di lucertole.
A me piacciono molto i gatti. Un giorno in campagna di mio nonno ha partorito tre gattini una gatta di nome Pisona. La gatta Pisona ha il pelo di colore beige, è un pò cicciottella e ha gli occhi neri. E' molto bella, ma appena ti avvicini scappa via. Un giorno io e la mia famiglia, mio nonno e mia nonna siamo andati a pranzo in campagna, io ho visto i tre gattini piccolini che ha partorito Pisona. Uno era beige, un altro nero e l'ultimo grigio. Erano molto belli. Dopo pranzo io ho seguito la cagnolina di mio nonno che si chiama Muschitta. Quando l'ho seguita sono arrivati agli alberi di olivo. La cagnolina Muschitta stava giocando con il gattino beige. Il gattino beige è salito sulla schiena della cagnolina Muschitta.  Quando stavano giocando sembravano come fratelli. Dopo siamo rientrati a casa e ho chiesto ai miei genitori se mi compravano un gattino beige per tenere dentro casa mia, ma i miei genitori mi hann detto di no perchè mio fratello è allergico ai peli degli animali. Allora ho capito che non lo potevo avere perchè altrimenti mio fratello non smette di starnutire.
Vi racconto che io ho un pò di paura dei gatti, però mio fratello ne vorrebbe uno. A me piacerebbe averlo solo per superare la paura. Ho paura perchè mi potrebbe graffiare, però mia mamma mi ha spiegato che se non lo scoccio lui non mi fa niente. Un giorno mentre rientravo a casa con Carolina, Laura, Cecilia e Emanuele quando eravamo vicino alla casa di Andrea ne sbucò fuori uno. Allora io mi misi a correre e stavo tremando. Invece un altro giorno avevamo visto un altro gatto che era quasi morto. Aveva un pezzo di nastro adesivo nella zampa sinistra e non aveva la coda. Io avevo detto ai miei amici di non guardarlo perchè faceva impressione. Io se li vedo dico che ho paura però se lo penso non ne ho, sono un pò strana.
A me piacciono quei gatti che non sono nè tanto pelosi, ma neanche senza pelo. Io sono restata stupita quando Alessio mi aveva detto che esistevano anche i gatti arancioni. A me i gatti piacciono solo piccoli. Di solito i gatti sono pelosi, hanno la coda lunga non troppo corta, hanno i baffi e le orecchie all'in sù. Hanno le gambe corte e nei piedi ci sono le unghie molto lunghe.
Mia zia che aveva un gatto mi ha detto che i gatti vedono in bianco e nero. Loro mangiano il pesce e rincorrono i topi e appena afferrati se li mangiano. Mia zia desidera più un gatto che un cane perchè i gatti le acchiappano i topi. A volte li vedo che vanno sotto le macchine. In realtà sono i gatti che hanno paura di noi, non siamo noi che dobbiamo avere paura di loro. Ma è più forte di me  avere paura. Loro si arrampicano nei muri. Io sono fortunata perchè nella via della mia casa non ci sono molti gatti.
A me piacciono e non piacciono i gatti!
Vi racconto che io adoro i gatti. E vorrei un gatto tutto grigio e lo chiamerei Luna. Poi gli metterei il collarino rosso con i brillantini, lo vorrei con gli occhi di colore celeste. Se dovesse star male lo metterei in un cesto con la copertina. A me è capitato di vedere un gatto come lo sceglierei io e a me piaceva moltissimo. Era molto affettuoso con gli occhi verdi molto ma molto belli. Un giorno ho chiesto a mia mamma se mi comprava un gatto. Io adoro molto ma molto i gatti.
A me piacciono i gatti. Vi descrivo il mio gatto. Il mio gatto è piccolo, un pò cicciottello, bianco con una macchia nera nell'occhio, birichino e giocherellone, lo abbiamo chiamato Pirata perchè ha la macchia nera nell'occhio. Un giorno Pirata era entrato dentro casa mentre mia mamma era a letto, Pirata ha visto la scala e allora è salito su. Mia mamma dormiva e lui è salito sul letto, così mia mamma si è svegliata e lo ha punito perchè non doveva entrare dentro casa.

Le storie di gatti sono tantissime, il bello è che gattini e bambini si somigliano in tante cose, una fra tutte la capacità innata di cacciarsi nei guai. Oggi è stata una bella occasione per comprendere che gli animali vanno rispettati anche quando non ci piacciono e come ha detto un'alunna loro hanno sicuramente più paura di noi. E che nessun gatto nero porta iella. Anzi spesso gli amanti più appassionati di questo animale prediligono proprio questo colore.

Un blog tutto di gatti dall'amica Emanuela, Gattivity


Articoli correlati per categorie


4 riflessioni:

Janas il 17 febbraio 2011 23:38 ha detto...

Rosalba sono bellissime queste riflessioni dei bambini, davvero tenere, le ho lette tutte d'un fiato.
Bello questo post, mi è piaciuto molto, moltissimo.
Baci baci

Chiara il 19 febbraio 2011 20:10 ha detto...

io adoro i gatti, sin da bambina non riuscivo a resistere al loro fascino. Son sempre stata circondata da gatti anche se solo 2 hanno vissuto con me (non tutti i gatti son fatti per vivere in appartamento...); gli altri erano gatti vagabondi cui piaceva stare in mia compagnia e mangiare al calduccio, vivevano in campagna e quando d'estate passavo le vacanze al paesello li ritrovavo un po' più grandicelli e a volte acciaccati ma sempre bellissimi. Il MIO gatto, quello che per primo ha davvero colpito il mio cuore era il capo banda, si lasciava avvicinare solo da me ed ovviamente era tutto nero!Ora a casa con me c'è Tata, è adorabile, tricolore e cicciotta con lo sguardo profondo... peccato non sia nera.I miei alunni sanno di lei e spesso ci raccontiamo storie e avventure sui nostri amici a 4 zampe, penso che (anche se con un leggero ritardo) copierò anche questa tua idea e proporrò anche io il testo sul gatto.
buona domenica felina
Miao, Chiara

Rosalba il 23 febbraio 2011 15:21 ha detto...

Janas, caro folletto, credo che i folletti amino i gatti e a loro volta siano amati... tenere e commoventi, piene di desideri e anche di paure. Per fortuna quasi tutte le famiglie tengono in casa un animale ormai.

Grazie!

Rosalba il 23 febbraio 2011 15:23 ha detto...

Chiara abbiamo in comune anche la passione per i gatti. Io l'ho scoperta da sposata, perchè mia madre li detesta e non ci ha mai permesso di averne uno in casa. Invece mio padre li adorava assieme ai cani. Ora in famiglia siamo divisi in due blocchi: i pro e i contro.
Ai bambini piacerà molto vedrai e mi dirai
Grazie! (miao)

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie