di Maestra Rosalba

lunedì 19 settembre 2011

Saper ascoltare in classe quarta Primaria

Già nella classe terza si parla di comunicazione: con lo studio  degli elementi che compongono la comunicazione e la stesura delle regole della comunicazione per la classe. 
In classe quarta, è bene puntare seriamente sulle consapevolezze e sulla responsabilità, prendere coscienza che ascoltare non significa solo fare silenzio e rispettare chi parla, ma acquista un valore aggiunto che è funzionale per lo stesso ascoltatore. Comincia pian piano a prendere corpo l'idea che ascoltare e farlo secondo regole date ha una funzione specifica, una finalità  da perseguire nella classe secondo criteri condivisi, per il singolo e per il gruppo.

Le regole per saper ascoltare
Chiediamo agli alunni di indicare le regole per ascoltare bene, aiutiamoci con un elenco pronto e facciamo scrivere sul quaderno e alla lavagna, numerandole:
Ascoltare vuol dire:
- Essere curiosi verso le cose nuove.
- Prestare la massima attenzione.
- Non interrompere chi parla o legge.
- Se occorre prendere appunti.
- Aspettare il proprio turno per intervenire.
- Capire ciò che si ascolta.
- Evitare di distrarsi giocherellando o scribacchiando.
- Porre domande per comprendere, dopo aver ascoltato.
- Concentrarsi senza pensare ad altro. 
- Essere seduti comodamente sul banco sgombro di oggetti.
- Guardare verso chi parla o legge.
- Rendersi conto di non aver capito qualcosa.
- Memorizzare le informazioni più importanti.

Per ciascuna affermazione aiutiamoci con esempi pratici, anche quelli che immancabilmente si verificano mentre trattiamo quest'argomento, chiediamo ancora ai bambini di argomentare e di farlo utilizzando le regole che abbiamo appena condiviso. Spieghiamo che l'ascolto in silenzio è una forma di rispetto verso chi parla, se fatto con cura e metodo può essere un valido aiuto nello studio. perché le cose già sentite si ricordano meglio e sono un sostegno importante per lo studio a casa.

Ascoltare in relazione allo studio, serve a:
- Conoscere nuove cose.
- Soddisfare la curiosità di sapere.

Ascoltare in relazione agli individui, serve a:
- Dimostrarsi disponibili verso gli altri.
- conoscere le opinioni degli altri.
- Saper accettare opinioni diverse dalle nostre.
- Provare emozione per le esperienze degli altri.
- In classe ad esempio significa far parte di un gruppo.

Anche in questo caso per ogni affermazione chiediamo perchè e facciamo spiegare ai bambini con esempi, cosa significa ciascuna affermazione, importante in questo caso non solo la funzione dell'ascolto come parte attiva per lo studio, ma anche come funzione sociale, di gruppo perché indica principalmente la disponibilità verso l'altro, il desiderio di conoscere le altrui esperienze e diventare empatici. 
Più avanti insegneremo ai bambini che comunque diventare empatici non sempre significa farsi carico di un problema, in quanto ciò non sempre è possibile, e già il fatto di offrire un gesto di ascolto ha un significato importante per chi lo riceve.

Durante questa attività è bene rinfrescare con:




Articoli correlati per categorie


0 riflessioni:

 

Lettori fissi

Chi sono

Le mie foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2012 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Disclaimer e Licenze