di Maestra Rosalba

giovedì 5 novembre 2009

Tecnologia: gli oggetti e i loro materiali

Abituati ormai come siamo a oggetti di uso comune, non facciamo caso ai materiali che lo compongono. Faccio un esempio. Quando i giochi per i bambini erano di meno ci si adattava a giocare anche con vecchi oggetti rotti, una vecchia radio da smontare se davvero non era recuperabile, piccoli oggetti da cucina ormai inutilizzabili anche dopo l'ennesima riparazione, mestoli rotti, caffettiere andate in disuso e via dicendo. Era cosi tramite lo smontaggio che ci si rendeva conto cosa tutto poteva stare in uno stesso oggetto. In una radio potevi trovare la plastica, le valvole, pezzi di metallo saldati. Poi sono arrivate le campagne "giocattolo sicuro" (ma i giocattoli sono ormai provenienti tutti dallo stesso mercato estero) e i bambini al massimo smontano piccoli pupazzi. Nessuno darebbe più un vecchio oggetto con cui fare pratica ahimè.

Alla domanda "di quali materiali è composta la finestra" i bambini si guardano sbalorditi; a scuola sono di metallo verniciato, a casa di alluminio colorato, qualcuno le ha di legno altri ancora in plastica (pvc). Trovano difficile dire che se è di legno ha le viti, che i vetri sono di vetro. Non perchè non lo sappiano ma perchè queste sono esperienze che si danno per scontate sul quale non si operano ragionamenti. Eppure ogni materiale assolve diversamente al suo compito ed è questo che dobbiamo far capire ai bambini: i materiali possono convivere in uno stesso oggetto e ciascuno di essi ha un compito specifico. Ecco allora un altro disegno alla lavagna per comprendere di cosa sono fatti oggetti di uso comune:

Quattro caselle con materiali diversamente abbinati che corrispondono ad uno specifico oggetto.
Fate ricopiare sul quaderno e verificate cosa sanno i bambini su come sono fatti questi oggetti. Aiutiamoli nell'osservazione finchè da soli arrivano alla definizione. Ricordiamo che l'ombrello può avere la plastica al posto del legno per non ingenerare confusione.
Nella scheda scaricabile alla fine il bambino può autovalutarsi e capire quanto deve essere "maggiormente osservatore".

Download scheda comprensione gli oggetti e la loro composizione.


Articoli correlati per categorie


4 riflessioni:

rosy il 5 novembre 2009 12:21 ha detto...

Come dire. cari bambini imparate a guardare il mondo che vi circonda, osservate bene il vostro ambiente.
Insegnamento importante, la curiosità del bambino va stimolata oggi più di ieri e tu con il tuo post spieghi molto bene il perchè

Un abbraccio e grazie.

Rosalba il 5 novembre 2009 13:05 ha detto...

Grazie a te carissima, serve anche ad insegnare ad andare oltre l'apparenza di un oggetto. E' sempre lo spirito del ricercatore e di colui che continua a chiedersi il "perchè delle cose".
Un pò come noi rosy che continuiamo a non accontentarci e vogliamo saperne di più.

Grazie a te

Viviana r il 3 aprile 2010 10:13 ha detto...

Questo post mi porta alla mente una lezione di tecnologia che il mio professore fece quando ero in teza media. Vista la scarsità della materia prima, decisero di fare la lezione in palestra in maniera che le quattro classi del prof ci stessero tutte; venne presa una vecchia lavatrice, e a mano a mano che un meccanico la smontava di fronte a noi, il prof ci spiegava quello che aveva in mano. Quella lezione fu criticata in maniera molto aspra dai colleghi e da tanti genitori che la ritennero inutile e superflua, pochi capirono che bisognava andare oltre a quello che i nostri occhi vedono normalmente, addentrandosi per approfondire. A te e ai tuoi cari, auguro di passare una serena Pasqua.
Buona vita, Viviana

Rosalba il 5 aprile 2010 19:04 ha detto...

Viviana sono cambiate solo in parte anche oggi qualcuno storce il naso di fronte alla didattica in pratica. Troppi anni fatti solo di parole ci hanno fatto perdere la capacità di pensare e imparare attraverso le mani.
Buona Pasqua anche a te

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie