di Maestra Rosalba

domenica 3 gennaio 2010

Racconto breve: E' inverno

L'imminente rientro a scuola sollecita nuove ispirazioni, argomento principe per gli alunni di scuola Infanzia e Primaria le vacanze di natale con il loro seguito di regali e esperienze che i bambini amano raccontarsi.
Dato il giusto spazio a questi contenuti che è doveroso accogliere e che sono sicuramente spunto per riflessioni collettive, si può affrontare l'altro tema caldo (si fa per dire!) di questo periodo: l'inverno.
Ecco allora un piccolo testo sull'inverno che permette di introdurre l'argomento, a seguire qualche suggerimento per comporre un unità didattica che collega italiano, arte immagine, musica, scienze, geografia.

La magia dell’inverno
E’ inverno quando sembra che tutto dorme, quando l’albero spoglio aspetta solenne con le braccia verso il cielo e un uccellino infreddolito si posa sui suoi rami. E’ inverno quando la mattina le gocce di rugiada sono diventate ghiaccio e scricchiolano sotto le tue scarpe. La terra ha messo un vestito di colore marrone scuro e nessun filo d’erba si sogna di affacciarsi al gelo. Lo senti dal freddo pungente che fa battere i denti e il vento che fischia fin dentro le orecchie. L’odore degli agrumi riempie l’aria e a mangiarli fanno stringere i denti. E quando nevica tutto si copre di un manto silenzioso e odi solo il battere del cuore in mezzo a un paesaggio di fiaba. Allora scopri che il Natale è finito. Dietro l’angolo c’è il Carnevale e mentre canti e balli il freddo non fa più paura. (Rosalba)

Affacciandosi in giardino, in un parco, ma anche in città l'immagine dell'inverno è questa. Sembra di essere sospesi in attesa di qualcosa...

L'inverno in musica
Alla lettura del testo è possibile affiancare l'ascolto dell'Inverno di Vivaldi, su YouTube c'è solo l'imbarazzo della scelta. Se poi volete fare un lavoro completo sull'ascolto musicale su softwaredidatticofree trovate un software da scaricare gratuitamente per un ascolto mirato e competente del brano di Vivaldi.

L'inverno nell'arte pittorica
L'inverno ha poi una suo fascino dal punto di vista artistico, come in questo dipinto di Claude Monet


Claude Monet, Villaggio di Sandviken, 1895. Museum of Foreign Art, Riga
La neve ricopre le strade, le case, i ponti e gli alberi del villaggio norvegese, facendosi manto impalpabile, informe, etereo. Il paesaggio ovattato si trasforma nella luce soffusa e riflessa dallo strato nevoso (sapere.virgilio.it)
e in questo di Van Gogh

Vincent Van Gogh, Il giardino del presbiterio di Nuenen, 1885. UCLA Armand Hammer Museum of Art, Los Angeles
Van Gogh soggiorna a Nuenen tra il 1883 e il 1885 dipingendovi alcune delle sue tele più famose come I mangiatori di patate.
L'opera esposta alla mostra rappresenta un paesaggio invernale dove i colori cupi della terra umida e ghiacciata contrastano con la luminosità del sole che al suo calare colora il cielo di giallo.(sapere.virgilio.it)
Tutto ciò si sposa benissimo con la poesia di Roberto Piumini (tratta da ReportOnLine.it)
L'Inverno
Quando la terra
è fredda e dura,
sembra un guerriero
con l'armatura
quando si chiude
nel ghiaccio e nel gelo,
quando son nude
le piante in cielo

e le cornacchie
sopra le neve
sembrano macchie
sul tuo quaderno:
questo è l'inverno.

Download Racconto: La magia dell'inverno + unità didattica
Link correlati su questo blog: Poesia Gennaio


Articoli correlati per categorie


10 riflessioni:

stella il 3 gennaio 2010 18:15 ha detto...

Affronterai il tema dell'inverno sotto i diversi apetti...e questo non può che favorire le conoscenze e la cretività dei bambini.
Buon proseguimento di vacanze, Rosalba.

rosy il 3 gennaio 2010 22:25 ha detto...

Rosalba, l'inverno mi ha dato sempre l'impressione che anche se gli alberi e la natura si ritirano,ma come per magia la famiglia si riunisce, i cuori e gli affetti nel freddo inverno diventano più caldi.
Le giornate invernali sono come dire sono più tranquille ed è bello restare a casa con le persone che ami mentre fuori il freddo, il vento e la pioggia, vivono la loro stagione e noi con loro.
Ti abbraccio forte e goditi queti ultimi giorni di vacanze, anche se so che senti la mancanza dei tuoi alunni.
Bacione.

elisa il 3 gennaio 2010 23:09 ha detto...

infaticabile rosy...ci assomigliamo un po'...ciao

Rosalba il 4 gennaio 2010 14:17 ha detto...

Grazie Stella intanto preparo qualcosa di attraente per i bambini che renda divertente il rientro a scuola

Rosalba il 4 gennaio 2010 14:24 ha detto...

E' vero Rosy c'è anche questo senso del raccoglimento familiare, il tepore delle mura domestiche mentre fuori fa tanto freddo. E' un immagine legata alla nostra infanzia, chissaà se i bambini di oggi lo vivono così...
Un bacione

Rosalba il 4 gennaio 2010 14:25 ha detto...

Grazie Elisa, le maestre fanno quasi tutte le stesse cose mi sa!

Un caro saluto

elios il 5 gennaio 2010 01:14 ha detto...

ti sto scoprendo in una maniera davvero "sconvolgente" (in positivo) : sei bravissima e mi offri tanti spunti molto molto interessanti! L'inverno di Vivaldi (e le 4 stagioni) le ho già utilizzate in passato ma nulla mi vieta di riproporle...grazie!!!

Rosalba il 5 gennaio 2010 07:32 ha detto...

Cerco di proprorre unità didattiche complete e trasversali che stimolino nuovi contenuti, che crei no sapere reticolato. Piace di più a me lavorare così e anche i bambini si trovano meglio rispetto alle lezioni preconfezionate, grazie a te :-)

cristina ha detto...

Il tuo racconto, Inverno è bellissimo, posso proporlo ai miei bambini? Cristina

Rosalba il 4 gennaio 2013 18:53 ha detto...

Certo che puoi Cristina, non posso che esserne orgogliosa!

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie