di Maestra Rosalba

lunedì 23 agosto 2010

Programmazione Didattica Classe Prima Scuola Primaria

La programmazione di classe
Ho sempre considerato la programmazione/progettazione didattica uno strumento, più che una guida da seguire rigidamente. Deve trattarsi di un documento aperto in quanto parte delle cose che proponiamo in aula  possono non essere previste all'inizio dell'anno. Esso deve prevedere l'occasionalità degli argomenti come possibilità di attivazione di contenuti previsti.
Il progetto di classe deve flessibile, adattabile e rinnovabile, permettere di intravedere i contenuti irrinunciabili e consentirne l'impiego nella molteplicità delle situazioni.
Quello che importa in primo luogo è il raggiungimento dell'abilità, importa che essa sia ben descritta ed individuabile in un progetto, sia ben presente nella mente del docente, ma la strada per il raggiungimento quella va costruita con gli alunni. Ecco perchè il modo, la metodologia deve saper operare deviazioni, retromarce o sostenere l'andatura se occorre, in una parola riorientarsi. 

Il progetto che presento - il primo di una serie di cinque- da scaricare ed eventualmente integrare e modificare, è un documento che ho in parte predisposto modificando altri progetti ed integrando con contenuti e riflessioni mie, ho cercato di ricavarne un documento leggero e agile il più possibile adattabile alle diverse realtà.
Si rivolge al team così come al singolo docente, nella convinzione che l'insegnamento (in ciò che rimane dei moduli) deve essere il più possibile coerente anche quando svolto da più persone.

Le finalità del documento unitario
Il progetto di classe intende, in modalità unitaria, perché le discipline sono saperi connessi non categorizzabili in assoluto, essere uno strumento per la didattica. All’interno di esso si trovano i contenuti, la metodologia, le modalità di verifica e valutazione.
Per semplicità espositiva non contengono le numerose afferenze tra i contenuti, che invece saranno un punto rilevante, rimandato all’azione del docente, durante lo svolgimento delle attività didattiche perché permetteranno agli alunni “la visione d’insieme” fino alla comprensione che nella realtà e nei saperi nulla è slegato. Che anzi l’apprendere non può prescindere e avvenire per compartimenti stagni. Laddove c’è matematica può esservi italiano e dove vi è storia vi è pure geografia o dove vi è suono c’è movimento.
Il progetto di classe in quanto strumento unitario, concorre unitariamente alla crescita dell’alunno sia soggettiva, personale che sociale.
Il progetto è rivolto al gruppo rispettandone inclinazioni, capacità e abilità pregresse. Propositivamente si pone in continuità rispetto alle conoscenze dei bambini, le amplia, le stimola e le valorizza.
Allo stesso modo intende rispettare i tempi individuali proponendo modalità adatte al singolo con gli opportuni e continui adattamenti per facilitare l’apprendimento di tutti.
Privilegia il laboratorio come spazio della mente e utilizza e riorganizza lo spazio senza lasciarsi condizionare dai limiti, fatte salve le condizioni di sicurezza, che esso impone.
Download programmazione didattica completa classe prima per la scuola Primaria: 



Articoli correlati per categorie


6 riflessioni:

Anna il 23 agosto 2010 21:28 ha detto...

Estremamente interessante. Giusto oggi mi chiedevo come potessse essre struttrato un piano di studi per un bambino...Grazie ;-)

Rosalba il 26 agosto 2010 16:10 ha detto...

Grazie Anna, è uno strumento articolato ma facile allo stesso tempo, che però deve essere flessibile e integrabile. :-)

mariuccia il 27 agosto 2010 09:40 ha detto...

...INTERESSANTE...l'anno prossimo potrebbe essermi utile...quest'anno affronto la quinta...e tu Rosalba? in che classe insegnerai?...

Rosalba il 27 agosto 2010 16:27 ha detto...

Ciao Mariuccia, dovrei avere la terza e la seconda in continuità con lo scorso anno. Noi cerchiamo strenuamente di tenere i moduli, ma è un'impresa. Non credo di trovare sorprese al rientro in servizio.
Voi come siete orgnaizzati? Insegnante unica?

mariuccia il 28 agosto 2010 14:41 ha detto...

Rosalba...l'I.C. dove presto servizio ha plessi a modulo e plessi a tempo piano....stiamo cercando di conservare anche noi il più possibile...e per ora, anche se a fatica, riserviamo questi orari....Io personalmente sono al T.P., ma essendo in quinta non si sa bene cosa succederà il prossimo anno,vedremo....

Rosalba il 28 agosto 2010 20:27 ha detto...

Il prossimo anno incognita un pò per tutti se non si esaurisce l'ondata di tagli e la gente non può andare in pensione. Nessuno può dirsi al sicuro in questo clima.

 

Lettori fissi

Chi sono

Le mie foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2012 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Disclaimer e Licenze