di Maestra Rosalba

mercoledì 29 settembre 2010

Unità Didattica Il Testo Poetico

Il testo poetico: quando presentarlo
Personalmente amo le poesie (quasi) più di ogni altra cosa. Amo rimare con le filastrocche e amo il nonsense. Aspettare alla classe terza di scuola Primaria a presentare la poesia, non è un fatto accidentale, ma un fatto che ho studiato e calibrato. Ho sempre pensato che il giorno che avremo iniziato a capire le poesie, cosa sono, come sono fatte e come le distinguiamo dagli altri testi, ebbene quel giorno, avremo iniziato in contemporanea a scrivere le nostre prime poesie di classe.

Cosa è la poesia
La poesia è oltre che un fatto linguistico, una delle più alte forme espressive. Non racconta, ma parla per immagini. Il poeta è accostato al pittore: usa le parole per dipingere. Sensazioni, sentimenti, emozioni, paesaggi, cose, animali e persone vengono attraverso il sapiente e musicale uso delle parole, dipinti come su una tela. Il rimando è prima che al senso  letterale della parola a quel qualcosa che è il pensiero stesso che il poeta intendeva evocare.
Cerchiamo di trasmettere ai bambini questo tipo di contenuto aiutandoci con esempi, facendo diventare la nostra stessa spiegazione un fatto emotivo ed evocativo. Appassioniamoli.

Saltano fuori le rime
A lavori in corso sono saltate le prime rime:
Ho visto un carrarmato
Tutto matto
Che spara caramelle
A forma di frittelle

Tutto il resto lo trovate nell'unità didattica in download da questo link: Il testo poetico, in pdf
Si tratta della prima parte, suddivisa in altrettanti nove passaggi che potete gestire a seconda della vostre combinazioni orarie. La seconda parte a breve.
Buon Lavoro!
E quando si parla di poesia non possiamo non pensare a lui: Gianni Rodari


Articoli correlati per categorie


6 riflessioni:

rosy il 29 settembre 2010 22:41 ha detto...

Il tema centrale della poesia è la libertà

Essere un gabbiano è il sogno di tutti quelli che amano volare e non avendo le ali per farlo, si vola sulle ali della poesia.
Ho letto il pff.

Bravissima|
Un bacione ciao!

Sybille il 30 settembre 2010 15:09 ha detto...

Hai detto bene: appassioniamoli. Le poesie, in ogni lingua, sono un enorme tesoro culturale.
ciao

Chiara il 30 settembre 2010 15:13 ha detto...

come al solito devo ringraziarti, per ora stiamo ancora approfondendo il testo narrativo ma metto in archivio questa u. didattica così sarò pronta ad usarla al momento giusto!

un bacio

Rosalba il 30 settembre 2010 21:36 ha detto...

Rosaria una poesia quella sulla libertà che è piaciuta molto, si stanno appassionando ala poesia. Vorrei raccogliere le loro prime rime. Lo desidero dal primo giorno di scuola in prima.

bacino

Rosalba il 30 settembre 2010 21:37 ha detto...

Sybille lo spero proprio, ci sono cose che si finisce con l'amare non perchè ce le insegnano, ma perchè qualcuno ti aiuta a tirarle fuori.
ciao :-)

Rosalba il 30 settembre 2010 21:39 ha detto...

Chiara ho voluto iniziare con i fuochi speciali, li vedo attenti curiosi, attratti, mi stimolano molto.
Spero di aprire tante strade, poi sceglieranno.

Un abbraccio

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie