di Maestra Rosalba

lunedì 18 aprile 2011

Ghirlanda Primaverile Di Rafia Naturale

Vorrei raccontarvi questa ghirlanda che sta a metà strada tra la primavera e l'estate, di farfalle fra i fiocchi, di frutti acerbi e di colori tenui con richiami al calore del sole. E della base fatta di rafia naturale intrecciata, che una volta fatta rimane per sempre. Quando smette di piacere si può rifare e portare a nuova vitalità, ingentilita per nuove stagioni.
Perchè ad una ghirlanda in rafia occorre dare un anima di ferro. L'umido affloscia la rafia, che essendo naturale non è immune ai capricci del tempo: caldo, freddo, secco e umido.
Però ecco ha dalla sua che è un materiale vitale, costa poco, si presenta bene e cosa non trascurabile una volta intrecciata a ghirlanda si presta benissimo ad accogliere nastri, è appiglio accogliente per i ninnoli e le decorazioni.

Questa ghirlanda aveva ben figurato a Natale, poi com'è naturale il tempo invecchia gli oggetti esposti alle intemperie. Pochi nastri riciclati, altri comprati ex-novo, alcune farfalle, frutti finti riciclati da composizioni floreali ed il gioco è fatto.
Il trucco? L'accostamento cromatico, poche note di colore giocate su tenui variazioni e la delicatezza dei nastri in organza.

Occorrente
- Treccia in rafia naturale,
- fil di ferro,
- pinze o tronchesi,
- nastri colorati di organza,
- farfalle o altri oggetti da decorazione,
- frutti o fiori.

Realizzazione
La raffia che comprate è avvolta, pertanto dovete semplicemente disfare l'avvolgimento, lasciare la legatura in cima, dividere in tre e  intrecciare. Quando i fili diminuiscono e la lunghezza varia estremamente, tagliare l'eccesso e unire la ghirlanda fissando le due cime con il fil di ferro. Volendo prima d'intrecciare si può mettere il fil di ferro. Nella ghirlanda della foto il fil di ferro è stato aggiunto in un secondo momento, perchè con il tempo la rafia naturale tende a cedere.
Una volta ottenuta la ghirlanda si può decorare a piacere, il tema proposto sta a metà fra la primavera e l'estate, senza forzosi accostamenti di colore ho cercato di combinare in modo armonico, provando e riprovando i materiali che avevo a disposizione. Anche nel riciclo, per ottenere oggetti eleganti occorre fare una selezione accurata in base ad un'idea iniziale, una sorta di progetto. 
In questa ghirlanda l'idea principale è stata la combinazione dei colori. Ho scartato molti nastri, fiori e altri oggetti decorativi, per via dei colori non adatti. Ho infine fatto diverse prove prima dell'accostamento finale.


Articoli correlati per categorie


1 riflessioni:

lella il 20 aprile 2011 19:31 ha detto...

che bei lavoretti!
Ghirlande,uova di cera....molto carini e abbastanza semplici da proporre.
E poi una bel pranzo tutti insieme all'aria aperta.
E sì:la primavera è davvero arrivata e la Pasqua è vicina.
Tanti tanti auguri di vero cuore
Lella

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie