di Maestra Rosalba

giovedì 23 febbraio 2012

Carnevale della Chimica #14

E' nato, è nato!
Alzi la mano chi non ha mai udito pronunciare questa frase nel corso della vita. Un bambino, un cucciolo di animale, un fiore aspettato a lungo, un frutto, un progetto, un'idea...
Abbassi la mano il solito distratto laggiù, in piccionaia, mettetevi comodi perchè la quattrodicesima edizione del Carnevale della Chimica, commentata dai disegni dei miei alunni di quarta, alle ore 01:00 del 23 febbraio 2012: è nata.

Come ricorderanno i più svegli, questa è l'edizione che celebra le nascite e a voler essere curiosi fino in fondo, e l'uomo lo è, altrimenti non saremmo certo qui a cianciar di nascite, di ciascuna cosa possiamo cercare le origini e la nascita, dal vivente più piccolo, fino all'oggetto di più grandi dimensioni.

Con questo Carnevale, e per volontà dei partecipanti, impareremo, perché queste erano le premesse, che dietro a ogni nascita c'è anche un processo chimico, meno evidente ai sensi ma non per questo meno fondamentale, costretti come siamo a osservare i fenomeni da un punto di vista "esterno", impareremo che è proprio grazie alla chimica e al suo studio,  che diventiamo capaci di conoscere i meccanismi di "funzionamento e di trasformazione" del mondo.
E per tornare alla nostra cara didattica non è possibile imparare la chimica, non solo quella delle nascite, ma quella che regola tutta la vita dell'Universo se non atttraverso i racconti, gli accadimenti e la spiegazione dei fenomeni. Credo che sia questo il motivo che ne rende tanto appassionante lo studio come anche rivela la partecipazione di tanti blogger al Carnevale. E allora leggiamoli questi contributi, la maggior parte dei quali giunti perfettamente a tema.

Il primo contibuto è di Palmiro Poltronieri del blog Knedliky con il post Esperienza emozionale, identità e coscienza cerca di far quadrare un cerchio, di conciliare scienza e coscienza, la chimica della nascita della coscienza dell'identità e dell'esperienza, che fa sì che alcune reazioni chimiche siano alla base della nostra esperienza emozionale e ci portino ad una coscienza del mondo, ad una identità e alla sua difesa, prima che scomparisca, o del suo elogio e ricordo, quando gli sconvolgimenti economici e sociali rendino questo inevitabile. 

Il secondo post, importante non solo per il contenuto ma anche perchè rappresenta una new entry tra i partecipanti al Carnevale della Chimica giunge da La Perfida Nera, che poi a dire il vero tanto perfida non è, che insieme a Juhan scrive sul blog Al Tamburo Riparato, ogni volta che ci entro è un pò come entrare nei vecchi locali di un tempo e tra un piatto al volo e un buon bicchiere di vino si odono conversazioni colte come quella del post che hanno inviato come contributo "alle nascite". Nascita descrive il momento della nascita del cucciolo d'uomo, sicuramente la più celebrata al mondo, come una sorta di battaglia, combattuta inizialmente con bordate di ormoni non solo da parte della mamma ma anche del nascituro... 

Da Franco di Chimicare, che di questo Carnevale ne sa qualcosa e forse anche più di qualcosa, arriva il contributo su Nascita e crescita di un corpo chimico: la cristallizzazione. "La nascita e la crescita di un cristallo è probabilmente uno dei fenomeni chimici più affascinanti che creano un ponte fra il mondo microscopico, quello popolato da molecole invisibili, a quello macroscopico degli oggetti che possiamo vedere e manipolare con i quali abbiamo a che fare tutti i giorni". Interessante la provocazione finale in cui qualcuno ipotizza anche per i cristalli la possibilità di essere definiti viventi in quanto nascono, crescono, si alimentano (nel senso che sottraggono molecole dallo stato liquido o in soluzione), si riproducono (nel senso che se spezziamo o frantumiamo un cristallo, le sue parti possono poi accrescersi autonomamente) e muoiono (es. sciogliendosi quando variano talune condizioni ambientali). Ovviamente, come lo stesso Franco ci fa notare, si tratta di arditi  quanto affascinanti accostamenti.

Da Annarita Ruberto, infaticabile professoressa di scuola Media e conosciutissima divulgatrice in rete arrivano alcuni contributi a tema attraverso il suo Scientificando:
Formazione Di Cristalli E Ordine Si tratta di una attività sperimentale sulla formazione dei cristalli, svolta qualche anno fa con una mia classe terza. Penso possa rientrare nel tema della "nascita" intesa come creazione inorganica di nuove sostanze.
Reazioni Chimiche: La Formazione Del Solfuro Di Ferro Sempreuna attività sperimentale, svolta di recente con i miei alunni di seconda. Una classica reazione metallo + non metallo che genera un sale.
Costruisci Un Atomo E Costruisci Una Molecola Due ottime animazioni messe a punto dal  PhET project dell'University of Colorado, utili risorse per intergare lo studio della chimica.
WATER: Straordinaria Animazione In Flash
Ottima animazione in flash per comprendere le proprietà chimico-fisiche della molecola dell'acqua, con una enfasi sulla sua struttura tetraedica e i legami covalenti tra gli atomi di idrogeno e di ossigeno che la compongono.

Attraverso il post di Leonardo Petrillo,  studente che cura il blog Scienza e Musica andiamo a scoprire alcune interessanti notizie, sempre senza mai perdere di visto il punto di vista chimico, su l'origine della gomma: il contributo - racconta Leonardo segnalando il suo post - parte da alcune informazioni storiche, che descrivono l'utilizzo della gomma da parte degli indigeni, anche per scopi ludici, per arrivare alle scoperte inerenti ad essa da parte dei chimici del Settecento e dell'Ottocento, tra cui Faraday, Priestley e Williams. 

Margherita Spanedda è un'insegnante di Chimica, anche lei new entry del Carnevale della Chimica, e da quasi un anno cura il blog unpodichimica. Invia un contributo veramente interessante non solo per quanto riguarda l'argomento, ma anche per l'aspetto riguardante la didattica, il lavoro - come racconta la stessa Margherita - è un video di 10 minuti e si intitola "lo chiameremo ossido". E’ una breve storia che racconta della nascita della chimica e dei suoi primi balbettii. Ho scelto di farla raccontare alla famiglia W (i personaggi che io uso abitualmente per presentare nuovi argomenti) che così fa la sua prima apparizione in video! La colonna sonora, un po’ classica e un po’ (tanto) rock, è il frutto della collaborazione (inconsapevole) di Borodin, grande musicista e chimico russo e dei mie studenti Matteo B. e Alberto C. che con il loro gruppo hanno composto il pezzo “I can’t stop. Perchè ho scelto proprio di parlare della nascita della famigerata nomenclatura? Perchè è un punto scottante nell’apprendimento della chimica, uno scoglio che può orientare lo studente verso il rifiuto dell’intera disciplina. Questo video vuol essere quindi un’introduzione che, se pur in modo estremamente semplice, offra qualche spunto di riflessione e susciti un briciolo di curiosità.
Aggiungo che vale davvero la pena di fare una visita al suo blog!

Di Gabriele Giordano, che scrive e divulga la scienza nel suo blog Era Futura, sappiamo già che è tra i più giovani partecipanti al Carnevale, e il suo brillante contributo ribalta in un lampo molti dei luoghi comuni che ultimamente di sentono a proposito dei giovani. Con il post Cicatrices et Amor Gabriele ci accompagna con grazia nelle vie chimiche dell'amore, percorrendone le fasi iniziali, via via fino al termine, quando accade o alla stabilizzazione del rapporto amoroso.

Paolo Gifh è Il chimico impertinente, e chissà qual è la chimica dell'impertinenza, ma no Paolo è serissimo stavolta, e si presenta con due articoli: il primo tratta de La travagliata storia del test di gravidanza, una quasi cronologia che cerca di fare luce sugli esordi dei test "precoci" per la determinazione dello stato di gravidanza, una storia avvincente che tra fasi mistiche e barlumi di scientificità, arriva fino alla diffusione ormai consueta degli affidabilissimi kit domestici e anche oltre.
Il secondo articolo invece, giunge dalle pagine di divulgazionechimica.it e annuncia la nascita (eh sì avete letto bene, nascita) di un nuovo giornale specializzato in chimica con licenza esclusiva open access: ChemistryOpen edito da Wiley. Giusto per rispondere alla carenza di riviste nel settore in regime di accesso aperto e alle recenti polemiche sui diritti pretesi dalle riviste scientifiche.

Esperienze didattiche di una maestra e dei suoi bambini è un blog curato dalla collega di scuola Primaria Miranda Filippi,  ama le scienze e le nuove tecnologie, discipline che, tra l'altro, insegna. In questo periodo - racconta Miranda - sono coinvolta con un gruppo di bambini di quarta in un progetto laboratoriale scientifico-tecnologico (Dal Big Bang al Pianeta Azzurro) che si prefigge proprio di andare all'origine di ogni cosa che fa parte della vita, sia dal punto di vista della fisica che della chimica. Dopo aver trattato l'origine dell'universo siamo ora alle prese con la nascita del sole per cercare di capire il ruolo che ha avuto e continua ad avere ancora oggi nella vita di ogni essere vivente. Da questo progetto nasce il post Nasce il sole... nasce la vita.
Tania di Science for passion trasmette per il Carnevale, per sua stessa dichiarazione, con particolare entusiamo, una serie di articoli sulla nascita e così nelle righe di presentazione racconta: Il tema della nascita mi ha particolarmente ispirato! Essendo una biologa, la mia scelta non poteva che ricadere sulla cellula: il suo ciclo vitale, la mitosi, la meiosi e il complesso groviglio di reazioni chimiche che regolano il succedersi da una fase all'altra e, quindi, la nascita di una nuova cellula. Naturalmente non mi sono fatta mancare un post sulle differenze tra la gametogenesi maschile e femminile finemente regolate dagli ormoni e quel perfetto riconoscimento chimico che porta alla nascita di una nuova vita.
Paolo Pascucci, cura il blog Questione della Decisione e invia il post Biochimica della riproduzione,  alcune animazioni, si tratta di alcune animazioni sulla biochimica della riproduzione, più nel dettaglio si parla di oogenesi, spermatogenesi, ovulazione e meiosi. Le animazioni sono strumenti molto importanti nell'apprendimento, per la notevole capacità che hanno di attrarre l'attenzione e di riassumere l'argomento, magari da approfondire in seguito.

Quasi sul finire il contributo inviato da Paoloalbert del blog Chimica Sperimentale, che celebra una nascita di tipo diverso: la truffa e ce lo racconta nel post Il venditore di Montreal: come nasce una truffa... chimica! E Paolo giustamente osserva che: "La chimica delle nascite" ho pensato che tante cose possono nascere... anche una truffa chimica! Prendendo spunto da un racconto di Joe Schwacz verificato anche da me personalmente, propongo una esperienza di semplice elettrochimica che dimostra ancora una volta come l'ignoranza scientifica possa prestarsi facilmente ad ingegnosi raggiri da parte di venditori, diciamo così... disinvolti! 

Infine c'è il mio post dedicato a questo Carnevale e  permettendomi (indegnamente) di interpretare e i desideri di tanti miei alunni, ho pensato di raccontare ai bambini come nasce una stella:

Una stella non nasce per magia!
Una stella non nasce per magia,
lassù nello spazio cosmico
una nube di gas e materia
all'improvviso, forse per il troppo traffico,
e per effetto della gravità,
comincia a collassare.

Aumenta la temperatura,
l'idrogeno in elio si trasforma,
si origina una protostella.
Quando tutto l'idrogeno si è trasformato
comincia la reazione nucleare:
ora sì che di stella possiamo parlare!





Articoli correlati per categorie


11 riflessioni:

paopasc il 23 febbraio 2012 09:46 ha detto...

Molto interessante come al solito questo Carnevale della Chimica. Particolarmente originali ed apprezzabili i disegni che accompagnano i testi. E vedo anche qualche nome nuovo.

bruna (laperfidanera) il 23 febbraio 2012 14:53 ha detto...

Ehi, ma qui mi si sfida a dimostrare la mia perfidia!
Eccoti servita: NON siamo una new entry, il Tamburo riparato ha già partecipato al 10º Carnevale, con http://tamburoriparato.blogspot.com/2011/10/bolle-di-sapone.html e al 13º con http://tamburoriparato.blogspot.com/2012/01/molecole.html
Visto? la perfidia non è acqua! ;-)
(Bellissimo questo carnevale, complimenti ai partecipanti e a te).

Franco il 23 febbraio 2012 18:30 ha detto...

Un tema davvero insolito questo della chimica delle nascite che, come dimostrano gli interventi pubblicati, poteva prestarsi alle intepretazioni più varie, in originale spirito carnevalesco.
Più ancora del numero complessivo dei partecipanti sono davvero felice di incontrare qui per la prima volta delle new entry in fatto di blogger :-)

Rosalba il 23 febbraio 2012 21:16 ha detto...

Grazie Paolo, i bambini hanno fatto del loro meglio in circa un'ora di tempo!

Rosalba il 23 febbraio 2012 21:17 ha detto...

Cara Bruna tu mi scuserai allora, la verità è che volevo fregiarmi di essere la prima ad avervi nel Carnevale, ma perchè la stima è tanta davvero!

Rosalba il 23 febbraio 2012 21:18 ha detto...

Grazie Franco merito anche del tuo incoraggiamento e supporto!

bruna (laperfidanera) il 23 febbraio 2012 23:19 ha detto...

Cara Rosalba, non c'è nulla di cui scusarsi, e mi inorgoglisce sapere che ci stimi, anche se forse non tanto quanto noi stimiamo TE!

zavorka il 27 febbraio 2012 14:35 ha detto...

in ritardo, i miei complimenti!
bella edizione ,e bellissimi disengi!

Rosalba il 28 febbraio 2012 06:41 ha detto...

Grazie Zavorka, riferirà agli autori dei disegni!

Tania il 28 febbraio 2012 18:20 ha detto...

Bel carnevale! Brava la maestra e bravi i bimbi che hanno realizzato i disegni: è molto bello che tu li abbia coinvolti!

Rosalba il 8 marzo 2012 17:46 ha detto...

Grazie Tania!

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie