di Maestra Rosalba

sabato 28 aprile 2012

Le filastrocche dell'ozio e del non far nulla


La filastrocca del far nulla
Son troppo stanca e c'è lo scirocco / 
sbrigo faccende che durano poco /
mi alzo e penso a quanto ho da fare /
poi torno a sedere e a meditare /
son troppo stanca e c'è lo scirocco.


Voglia di far niente
Si dice: c'è oggi tanta gente /
che pare abbia voglia di far niente /
lo dicono pure al telegiornale /
ne parla anche il settimanale /
li prendon sul serio poco e niente.


Filastrocca dell'ozioso
Filastrocca dell'ozioso /
entra in un circolo vizioso /
si alza stanco alla mattina /
e la sera è una rovina /
presto! Ha bisogno di riposo.


L'ode all'ozio
Quanto mi piace riposare /
e nell'ozio contemplare /
ché il pensiero vaghi inerte /
solitario nella quiete /
lode al silenzio e al non fare.


Da wikipedia:
Quella che segue è una traduzione in italiano dall'originale inglese di autore anonimo:
Il limerick comprime l'anatomico
con riso in spazio economico
ma i migliori concepiti
raramente son puliti
e il pulito è raramente comico

Qui si dice che mica sempre l'ozio è una cattiva cosa! 

Su suggerimento di Popinga



Articoli correlati per categorie


2 riflessioni:

Popinga il 28 aprile 2012 14:52 ha detto...

Avrei tante cose da dire su questo articolo, ma chi me lo fa fare? Non c'ho voglia di far niente, neanche di finire questo commen

Rosalba il 28 aprile 2012 15:02 ha detto...

Hai ragione Popinga, che stanchez

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie