di Maestra Rosalba

giovedì 18 dicembre 2008

Bambini e ricette

C'era un tempo,
quando la tv si accendeva solo a pomeriggio inoltrato, quando non esisteva la PS3, quando i bambini a giocare andavano in vicinato per strada, un tempo in cui c'erano meno macchine e meno palestre... anzi la palestra era il vicinato.
Non lo so più quanto tempo fa perché tutto è cambiato con gradualità forse a partire dalle città e ha coinvolto anche i paesi in questa corsa: la scuola, la palestra, la tv, i videogiochi, i compiti, i giochi in camera in solitaria, il computer, non so dove si è persa la manualità dei bambini, che ritagliano poco, costruiscono poco, e tantomeno cucinano.
C'era un tempo in cui erano i bambini a fare certi lavori, mentre gli adulti si occupavano di altro, loro sgusciavano le mandorle per i dolci di Natale, sbattevano i bianchi d'uovo per le meringhe, andavano avanti indietro a portare gli oggetti di uso quotidiano.
Ora provate a chiedere a vostro figlio "portami lo strofinaccio per favore" mentre sta davanti al computer. Collaborare era una necessità oltreché un dovere, anche i piccoli davano il loro contributo all'economia familiare. Certo ci sono stati tempi più duri quando i bambini a dieci anni andavano a lavorare, e sono echi di un passato che in certe parti del mondo non è ancora passato..... quei tempi non torneranno più e ne auguriamo l'estinzione in ogni angolo della terra.
Mentre si dava una mano si imparava, nessuno insegnava nulla, si imparava guardando. Poi un giorno qualcuno ti diceva ora sei abbastanza grande per provare e ci provavi ripetendo quei gesti che avevi visto tante volte, dapprima con impaccio poi con crescente sicurezza, con perizia e pratica.
Nulla è più bello che preparare il cibo con i bambini, che vanno guidati e invitati a pensare a questo gesto, non come ad un gioco ma come all'accesso ad un vero e proprio rito. L'avvento dei cibi pronti ha comportato proprio questo, lo sminuire il rito della preparazione dei pasti e del loro consumo e non c'entra nulla la famiglia nucleare, il lavoro e tutte le scuse che vogliamo trovare... basta poco per fare famiglia qualche cucchiaio di semola, un uovo, acqua, sale... per preparare una pasta semplice da gustare a casa anche condita con un semplice sugo: è la "fregola" per i sardi, ma similmente è il couscus per tanti altri al mondo:

- si prende un pugno di semola lo si mette in un recipiente, si aggiunge un pizzico di sale, si bagnano le dita con l'uovo diluito in acqua si fanno cadere le gocce sulla semola e si comincia a girare con i polpastrelli, vedrete che la semola comincia ad aggrumarsi.

Noi lo abbiamo fatto coi bambini a scuola, la pastina che si ottiene si può poi separare per grandezza,  si può consumare subito o se fatta tostare nel forno, anche dopo mesi.
Si consuma come una normale pasta, va fatta lessare per alcuni minuti e poi scolata, condita con il sugo che si preferisce e tanto formaggio pecorino o grana. Se la preparate a scuola potete dare a ciascun bambino un sacchettino da cucinare poi a casa: avrà il sapore delle mani dei bambini
Buon appetito


Articoli correlati per categorie


6 riflessioni:

Anonimo ha detto...

Complimenti! E' prorio un' ottima idea, penso che provero' anche io con i miei figli. Ciao da Dany l'amica di Sere

Rosy il 21 dicembre 2008 11:04 ha detto...

Benvenuta Dany e grazie. Questo blog è nato anche dalle tue idee e di Sere. Nella mia testa c'era già ma il vostro presepe mi ha spinto a cominciare :-))

francesca ha detto...

grazie mi hai dato n'idea entusiasmante...e altamete educativa.
francesca

Rosy il 22 febbraio 2009 17:23 ha detto...

grazie a te Francesca anche per il commento molto gradito.
A presto

Daniela Little Kitchen il 22 settembre 2011 12:27 ha detto...

Complimenti per il tuo blog, in cui mi sono imbattuta per caso! Che bello, finalmente farò il cuscus con i bambini, è da tanto che cercavo una ricetta facile per farlo con loro. Grazie!

piera ha detto...

BUONA idea x un pomeriggio del tempo pienoooo! In quale classe hai preparato la fregola Cresere!? NN con quelli di prima!!! PRIMA "DEVONO ESSERE INQUADRATIIIIII" ciao Piera

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie