di Maestra Rosalba

domenica 10 maggio 2009

Il testo descrittivo: descrivere la mamma

Silvia la mia mamma!!

"La mia mamma si chiama Silvia ed ha quaranta anni. E' molto scherzosa, gioiosa e mi offre tante coccole e non si può dire che non mi sappia accontentare! Porta i capelli lunghi e scalati color "castano cioccolato" con una frangetta che poggia sulla sua fronte. I suoi occhi sono castani e le sue labbra sono un pò fini e spesso di ricoprono di un dolce sorriso che a me da gioia, mentre quando iniziano a urlare... mi spavento e inizio a preoccuparmi!! Non è snella, ma nemmeno grassa, secondo me sta bene di fisico. Non è una persona che ama mettersi in mostra, anzi, è una persona abbastanza riservata. E' molto generosa e altruista, non è gelosa, ma nemmeno vanitosa. Sa come farmi divertire perchè ha un carattere simpatico, allegro (fino ad un certo punto) e gioioso. Sa sempre come comportarsi con me e come farmi divertire parecchio.
Spesso si veste in modo sportivo oppure con qualcosa di più elegante, a seconda del momento (ovviamente senza ampie scollature). Come me, adora i cavalli e mi aiuta ad accudire il mio. Per me la mia mamma è speciale, stupenda ed è la miglior mamma al mondo!!! Sicuramente non posso dire che non mi sa accontentare, anzi!! E' una mamma speciale!! Anche se a volte mi arrabbio con lei, però dopo un pò tutto torna alla normalità, alcune volte le chiedo scusa anche se non a parole, perchè io magari l'abbraccio e lei capisce subito che quell'abbraccio voleva dire:"Scusami tanto mamma!!" . Con lei non c'è solo un rapporto di parentela, ma anche di amicizia. Le voglio tanto bene e penso anche lei!!"

Questa è la descrizione di una mamma fatta da una alunna di classe quinta di scuola Primaria. Una descrizione personalizzata, dettata anche dal grande bene di una figlia, che capisce di essere al centro del mondo per la sua mamma e che ricambia con affetto e tenerezza. L'alunna è riuscita a farci capire i tratti della sua mamma sia nella descrizione fisica che nel carattere.
Questo è infatti un buon testo descrittivo, approfondito nella giusta misura, corretto nella forma e agile da leggere. Segue in maniera corretta le regole di un testo descrittivo, senza tralasciare l'aspetto del racconto che attira il lettore fino alla fine.
La festa della mamma è una bella occasione per parlare della figura materna con gli alunni non solo per i contenuti, come tematica si presta ad essere tramite di analisi delle diverse tipologie di testo. Questa è quella utilizzata dalla collega che prendendo spunto dalla Festa della Mamma ha lavorato sul testo descrittivo, riuscendo a far produrre alla quasi globalità degli alunni un testo significativo. Gli alunni scrivono quando hanno qualcosa da dire. In questo sono come l'adulto. Quando un argomento non lo ritengono interessante dicono: "non so cosa scrivere". E' qua che dobbiamo porre attenzione, se troppe volte gli alunni si pronunciano così vuol dire che non riusciamo a catalizzare l'attenzione su un argomento e far emergere ciò che hanno da dire. Significa che le nostre tematiche vanno rinnovate.



Articoli correlati per categorie


0 riflessioni:

 

Lettori fissi

Chi sono

Le mie foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2012 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Disclaimer e Licenze