di Maestra Rosalba

giovedì 24 giugno 2010

Prova di Gusto

Di recente ho ricevuto una mail da una ditta che si occupa di promuovere i prodotti della Sperlari, nota casa produtrice di caramelle e torroncini. Mi è stata chiesta la disponibilità a fare una prova di gusto su una serie di nuove caramelle chiamate Sperlari Truly
In genere non mi lancio su azioni per promuovere marchi o aziende, però l'idea di fare una prova di assaggio anche con i bambini giusto per giocare un po' mi è piaciuta, quindi ho accettato di ricevere le caramelle in omaggio senza alcun tipo di obbligo. 
Ecco come è andata la nostra prova di assaggio di queste caramelle nella cui etichetta si legge che contengono il trenta per cento di zucchero in meno rispetto ad altri prodotti della stessa casa, vero succo di frutta e nessun colorante artificiale.

Ho presentato il sacchetto come una sorpresa,

Al termine della ricreazione ho proposto la prova di assaggio al mio piccolo gruppo di alunni, ho versato i tre tipi di caramelle, senza dire di che marca si trattasse, su un vassoio e i bambini si sono serviti da soli scegliendo una di ciascun tipo.

Dopo aver assaggiato tutto ho chiesto che si esprimesserro su ogni tipo dando un voto. Ho fatto la stessa cosa con le colleghe che si trovavano nei paraggi.

Ecco il risultato: le caramelle cuore di frutta sono piaciute a grandi e piccoli, le party animals che sono le gommose a forma di animaletti, sono piaciute  di più ai bambini, a dire il vero qualcuno le conosceva già. 
In generale tutti, me compresa, hanno trovato una differenza proprio al primo impatto in bocca, perchè  si sente meno il sapore dello zucchero, il gusto della frutta aumenta maggiormente mentre si continua a succhiare la caramella. Ci sono piaciute tutte, con una prevalenza di preferenze per le cuore di frutta.

L'educazione al gusto rientra tra le attività didattiche di tipo sensoriale tramite i cinque sensi, imparare a distinguere i sapori, gli odori, l'aspetto e possibilmente anche la  qualità di ciò che mangiamo.


Articoli correlati per categorie


9 riflessioni:

elisa il 24 giugno 2010 17:01 ha detto...

caramellosa ..rosalba ...aprofitti di tutte le occasioni ...per dare perle di consigli....ma almeno erano buone le caramelle?...buone vacanze rosy ...

Rosalba il 24 giugno 2010 17:15 ha detto...

Elisa ... giusto per giocare un po' con i bambini che sono stati felicissimi di assaggiare. Ne avevo ancora una in borsetta e l'ho mangiata poco fa, in realtà queste caramelle sono meno dolci del solito e più saporite. Sono buone si!

Buone vacanze anche a te Elisa!

Mao il 24 giugno 2010 19:55 ha detto...

Bellissima cosa portare le caramelle a scuola e coinvolgere i bambini, però... però, questa azienda si ritrova una buona pubblicità GRATUITA con questo post e i bimbi che molto probabilmente arriveranno a casa e...
mamma mamma, "mi comperi le caramelle cuore di frutta"
Zacchete che la pubblicità gratuita fa vittime.
E facilissimo che persone che si occupano di pubblicizzare questi prodotti, scandaglino i vari blog per trovare i personaggi giusti mirando a persone seleziomnate (lei per esempio) che inconsapevolmente fanno una pubblicità gratuita e molto efficace al loro marchio. Io non conoscevo queste caramelle ma dal momento che sono goloso, le andrò a cercare tra i banchi del supermercato. Comunque e lodevole l'iniziativa di coinvolgere i bimbi. Spero che questo mio commento non sia fastidioso. Come direbbe mia sorella Viviana, buona vita, Mao

Rosalba il 24 giugno 2010 20:23 ha detto...

Mao bentrovato e grazie del commento perchè è leggittimo, nel post ho cercato di far capire le mie perplessità che sono state le stesse che ha descritto lei, prima di accettare l'assaggio.

Ai bambini per correttezza non ho fatto nome del prodotto, e ho vuotato le caramelle in un piatto mettendo via i sacchetti. Abbiamo mangiato le caramelle come facciamo tantissime altre volte, solo che abbiamo espresso quali ci piacevano di più.
E cmq i genitori ci anticipano perchè come ho scritto qualche bambino gli animaletti li conosceva già.

Ho scritto un post diverso dal solito consapevole di veicolare anche tramite questo blog della pubblicità, non più di quanto però già si faccia quando molti di noi portano in giro magliette, scarpe o borse con evidenti marchi che per portare in giro paghiamo profumatamente.

Ho pensato che comunque può essere interessante assaggiare un prodotto che viene dichiarato con 30 per cento in meno di zucchero, vero succo di frutta e nessun colorante artificiale. Se questo è vero, perchè di fatto non essendo un tecnico alimentare mi fido di quanto scritto sulla confezione, può essere una nota positiva, considerato che i bambini e anche tanti adulti sono voraci consumatori di caramelle.

Grazie e a presto!

rosy il 24 giugno 2010 20:59 ha detto...

Cara Rosalba siamo arrivati al dolce.

Dopo un'anno scolastico ci voleva questo post.
I bambini sanno riconoscere il buono,
(a quanto pare anche Mao
che son sicura che le andrà cercando).
Ritornano a te veramente simpatica questa iniziativa, hai fatto bene ad accettare come vedi ne è venuto fuori una bellissima cosa oltre alla scuola. anche un bel post...da cose nasce cose...

Adesso le cerco anche io per i nipotini
Un bacione caramelloso
Ciao.

Rosalba il 24 giugno 2010 21:37 ha detto...

Rosy grazie, abbiamo finito in dolcezza, assaggiando caramelle e parlando di stelle fa pure rima.
Oggi ho raccontato delle caramelle e più avanti vi racconterò delle stelle: è stata un esperienza bellissima conoscere il cielo con i bambini di prima!

Non vedo l'ora di raccontarlo nel blog.

Un bacione grande cara Rosy

Scarabocchio il 25 giugno 2010 11:46 ha detto...

(0.0) ma ho visto bene???
Ci sono caramelle a forma di tartaruga????
Beeeeeeeelleeeeeeee!!!

Mi piace come hai impostato la lezione e anche il post: potevi tranquillamente omettere la marca e raccontare solo dell'esperienza fatta in classe ma, se il prodotto è di qualità perchè non citarlo?

Se mi confermi la forma a tartaruga mi sguinzaglio alla ricerca!
Anche se proprio per quella forma lì', probabilmente non le mangerò!
:)

Rosalba il 25 giugno 2010 20:26 ha detto...

Anna a me pare proprio che dentro la confezione c'è proprio una specie di tartarughina... tu non la mangerai... tanto lo faranno i tuoi bambini!! ehehehehe

Io la tua tartarughina la tengo sempre nel comodino sai? Di notte vedo il suo riflesso e ogni volta che la guardo mi ricordo di te!

Un bacione Anna ^_^ a te e ai tuoi bimbi, aspetto un tuo piccolo resoconto sull'anno scolastico appena trascorso se ti va, mi farebbe molto piacere.

Scarabocchio il 26 giugno 2010 00:03 ha detto...

Ok Rosalba, al più presto ti dettaglierò via email sull'esito finale di questo primo anno di nuove avventure!

Piccolo anticipo: in casa ho sia la Pupa che il Secchione!

(0.0)

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie