di Maestra Rosalba

martedì 4 ottobre 2011

La scienza in tivù

La classe terza è una classe carina tutta a modo, fatta di bambini vivaci e curiosi. Io ci insegno geografia e scienze, cinque ore settimanali in tutto, però sufficienti a creare un buon rapporto. tra noi. Sono bambini  dolci, sensibili e soprattutto gli piace partecipare, ascoltare, intervenire e dimostrare ciò che sanno.
Oggi abbiamo fatto due ore di scienze. E le scienze gli piacciono alla classe terza. Ho spiegato il metodo scientifico e  hanno chiesto di essere interrogati. Abbiamo lavorato sodo fino al punto in cui  abbiamo parlato della materia e stavamo per concludere quando Cecilia mi ha detto con candore: "Maestra mi piacciono molto le scienze e ieri sera ti ho pensato tantissimo". 
Io l'ho ringraziata, le ho detto che anche a me le scienze piacciono tanto, che sono contenta di condividere con loro questa passione e ho chiesto come mai mi aveva pensata. Lei mi ha guardato coi suoi grandi occhi di cerbiatta, è arrossita, perché è una bambina timida, e mi ha detto: "Mentre guardavo un programma di scienze ho pensato alle cose che ci insegni, che ci fai capire" Io ho risposto: "Ciò che dici mi fa davvero piacere, raccontaci pure che programma hai visto" E lei: "Ho visto Voyager, si chiama così maestra, parlano di scienza come fai te".

Mezzo svenuta, ho raccolto le poche forze, le ho detto  con molta calma e tutta la dolcezza che sono riuscita a trovare nel tumulto di rabbia mista a nervosa ilarità  che si scatenava in me, che Voyager non è un programma di scienza, che anzi non è proprio un programma adatto  ai bambini, perché gli argomenti non sono la spiegazione delle cose di scienza ma più che altro somigliano ai pettegolezzi.
E a volte la mia fatica mi sembra uno sbattere contro il muro, il muro di programmi come quello.



Articoli correlati per categorie


2 riflessioni:

Chiara il 5 ottobre 2011 20:45 ha detto...

come ti capisco, io ho lottato anche contro Wild (che tra l'altro finiva ad ore poche adatte a bambini)
Ai miei tempi c'era solo Piero Angela e ancora mi ricordo il viaggio nel corpo umano, i documentari BBC, i grandi personaggi...

Rosalba il 12 ottobre 2011 21:12 ha detto...

Chiara è una continua battaglia, ma spesso nulla si può contro le scelte televisive serali della famiglia, anche quando contrastano apertamente con l'insegnamento. L'unico è sperare di fare breccia nei bambini!!

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie