di Maestra Rosalba

lunedì 19 ottobre 2009

Dalla mappa del testo regolativo alla costruzione delle regole di un gioco

Per far si che i bambini comprendano a fondo l'utilizzo di uno strumento di scrittura è bene che ne applichino subito i fondamenti. Lo avevamo fatto nel racconto, mettendo i bambini in condizioni di scrivere un piccolo testo autonomamente, lo facciamo ora con il testo regolativo, per il quale è perfino più semplice. Anche perchè ci siamo resi conto parlando con i bambini che la vita è fatta speso di procedure.
Sabato abbiamo fatto assieme il gioco della lettura, ovviamente per far sì che avesse un senso ci siamo dati delle regole e così oggi abbiamo prodotto un testo regolativo di un'attività che svolgeremo in classe una volta alla settimana.
Naturalmente le regole sono pensate da tutti noi per non creare differenze in aula, per consentire a tutti di partecipare e di essere proclamati vincitori, serve a dare un motivo in più perchè la lettura diventi quotidiana abitudine. La maggioranza più che attribuire un premio per la bravura lo farà per l'impegno. Un invito a crescere e imparare assieme. Abbiamo concluso che lo spirito di partecipazione non è tanto quello di affermazione del singolo a tutti i costi rispetto al gruppo, ma quello di partecipare per cercare il miglioramento e la crescita nelle abilità personali attraverso il confronto e un pò di sano gusto della sfida.
Si è proceduto con il solito metodo scrittura collettiva con condivisione dei contenuti alla lavagna, copiatura sul quaderno:




Articoli correlati per categorie


8 riflessioni:

elisa il 19 ottobre 2009 23:31 ha detto...

Ciao Rosalba, vedo che percorri lo stesso sentiero che io ho percorso con i mie alunni.Quanto lavoro per fa sì che acquisissero gli strumenti per stendere le varie tipologie testuali.E non si finisce mai, c'è sempre bisogno di rinforzare le abilità .
un caro saluto a te e ai tuoi piccoli

Rosalba il 20 ottobre 2009 18:36 ha detto...

Siamo sulla stessa lunghezza d'onda Elisa, la gratificazione più bella è leggere le prime cosine elaborate sotto forma di testo autonomo.

Un caro saluto

stella il 21 ottobre 2009 10:10 ha detto...

Negli ultimi vent'anni di insegnamento,io mi dedicavo con piacere alle materie scientifiche, ma mi mancavano i primi pensierini e poi i temi dei bambini.

Annarita il 21 ottobre 2009 16:53 ha detto...

Cara Rosalba, stai svolgendo un encomiabile lavoro didattico e divulgativo. Sono ammirata di quanto riesci a realizzare.

Voglio ringraziarti del contributo significativo ed articolato che hai lasciato da me sugli strumenti del web 2.0 a scuola. I commenti lasciati da tutti voi sono stati un'ottima base di discussione ieri, a Bologna.

Un caro saluto.
annarita

rosy il 21 ottobre 2009 19:03 ha detto...

Rosalba cara, quando un lavoro è riconosciuto da persone intelligenti,
è la gratifica più bella.

Ma quando appiassiona anche persone semplice come me...allora
vuol dire una sola cosa, che sai ben porgere quello che insegni.
Un bacione.

Rosalba il 21 ottobre 2009 22:24 ha detto...

Stella anche io amo molto le scienze ed è bello vedere i bambini stupirsi di fronte a piccoli esperimenti, ma i primi scritti toccano il cuore...

Rosalba il 21 ottobre 2009 22:28 ha detto...

Cara Annarita io racconto solo ciò che accade quotidianamente durante le attività didattiche, sapere di poterla raccontare mi spinge a cercare ulteriore miglioramento e far crescere i bambini in un clima scolastico sereno e stimolante.

Grazie a te di tutto
Un abbraccio

Rosalba il 21 ottobre 2009 22:32 ha detto...

Rosy carissima, te sei l'alunna speciale che ogni maestra desidera, il tuo sguardo curioso e perspicace assomiglia a quello dei miei bambini. I tuoi commenti portano uno sguardo da angolature diverse e mi piace sapere che vedi sempre oltre le semplici apparenze e sai andare al cuore di ogni attività o problema.
un bacio grande e grazie

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie