di Maestra Rosalba

domenica 18 ottobre 2009

Il testo regolativo nella classe seconda Primaria

Il testo regolativo è solo all'apparenza fuori dallo sguardo dei bambini, ad un'attenta indagine è emerso che i bambini sono (come sempre) acuti osservatori ed hanno visto che le mamme mentre cucinano seguono spesso ricette scritte, che i foglietti delle medicine hanno le istruzioni e che spesso sono corredate da disegni esplicativi, che per fare un gioco nuovo occorre imparare progressivamente le regole.
Si può partire con l'argomento ricordando la mappa, visibile in questo post, che introduceva il racconto fantastico,  facendo fare un breve riepilogo ai bambini su quali sono gli elementi caratterizzanti del primo per poi parlare degli elementi del secondo. Essendovi una forte contrapposizione tra le due tipologie di testo non dovrebbe esservi rischio di confusione.
Tutta l'attività va supportata da continui esempi riferiti alle esperienze dei bambini. Sono loro che devono trovare nell'esperienza di ogni giorno gli elementi cui legare i nuovi riferimenti. Tutti fanno ormai uno sport, tutti accendono un computer: il testo regolativo è dietro ogni attività che richiede una sequenza di azioni per essere svolta... facciamolo notare.
Ecco il nostro lavoro sul quaderno:

La mappa l'abbiamo costruita con i bambini, loro davano le indicazioni e io ho disegnato alla lavagna, poi hanno ricopiato sui quaderni. Poi abbiamo incollato un esempio concreto di testo regolativo. So già che hanno stressato le mamme per cucinare la zucca, anche perchè una zucca è stata portata a scuola. Ma il mio obiettivo era anche quello che portassero a casa ciò che hanno imparato, così come a volte le famiglie prendendo spunto dalle attività mandano materiali di approfondimento. Lo facciamo in libertà senza costrizione alcuna per nessuno. Solo per il piacere di condividere quando è possibile.



Articoli correlati per categorie


4 riflessioni:

stella il 18 ottobre 2009 20:13 ha detto...

In altre parole è il diagramma di flusso, Rosalba?

Fai un salto sul mio blog dei premi.

rosy il 18 ottobre 2009 21:42 ha detto...

Rosalba, il tuo blog profuma di scuola.
Gia una volta ti dissi la stessa cosa..la ripeto perchè è vero, tra te e i tuoi bambini siete un bel roseto, che verso Maggio fiorirà e il tuo lavoro sarà premiato alla grande.
Ti abbraccio.

Rosalba il 19 ottobre 2009 15:45 ha detto...

Si Stella diciamo che c'è un certa coincidenza.

Molto carino quel premio per docenti!!

Rosalba il 19 ottobre 2009 15:47 ha detto...

Rosy mi piace tantissimo la tua definizione, il profumo dei bambini e dei libri è una buona miscela. E' un pò come sentire il profumo della speranza!
Buona settimana... un bacino

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie