di Maestra Rosalba

domenica 21 marzo 2010

Omaggio alla Primavera

Non è come sembra, non si tratta di una filastrocca nè di una nuova poesia. Bensì di una micro unità didattica dedicata alla Primavera rivolta alle classi seconda e terza di scuola Primaria. In stile celebrativo e così va presentata attraverso un esordio che sottolinei come in un rituale antico, l'importanza di questa bella stagione per tutti gli essere viventi.
Sia  che arrivi in punta di piedi o in maniera esuberante nelle diverse regioni d'Italia, aiutiamo gli alunni a sintonizzarsi con il ciclo stagionale e a percepire non solo i segnali più eclatanti dei cambiamenti, ma comprendere come e perchè avvengono i cambiamenti e soprattutto quali sentimenti suscitano attraverso le espressioni artistiche.

Per iniziare un dettato tratto da tg3 Leonardo
Ho cercato in rete materiali per "raccontare" ai bambini i segnali del cambiamento stagionale e del perchè avvengono e ho trovato poco che avesse un impronta per così dire "scientifica". Martedì scorso mi è giunto in soccorso tg3 Leonardo, che con un bel servizio divulgativo ha spiegato come avviene il meccanismo del "risveglio".
Ne ho fatto una sintesi che ho presentato agli alunni con un dettato:
La Primavera quest'anno inizia il 20 Marzo alle ore 18,32. Nella biosfera con l'arrivo della Primavera accadono alcune cose. L'aria si riscalda, si sente il canto degli uccellini e sbocciano le gemme. Ma cosa accade in realtà? Quando fa freddo la terra è dura come roccia e ci impiega molti giorni ad ammorbidirsi, solo allora gli alberi attraverso le radici sentono il calore e tirano fuori le gemme. A quel punto gli insetti cominciano a circolare e gli uccellini possono cibarsi. Ricomincia il ciclo vitale. le piante per riprodursi hanno bisogno dell'aria, del vento, degli insetti e dell'acqua. (Fonte Tg3 Leonardo)
Subito dopo  con i bambini abbiamo diffusamente parlato di questo meccanismo delle radici che sentono il calore e si rivitalizzano consentendo alle gemme di sbocciare, in tal modo i fiori richiamano gli insetti, gli insetti gli uccellini e così tutto ricomincia. Spieghiamo termini come biosfera, ciclo vitale, disponiamoci al risveglio e alle giornate più lunghe e ancora più tardi al calore estivo.

La Primavera in arte: musica, pittura e poesia
Musica
Già lo scorso anno avevamo parlato della primavera nei diversi aspetti artistici: musicale e poetico.
Ora addentriamoci maggiormente  procediamo con l'ascolto della primavera di Vivaldi, un classico dei classici. Osiamo invece con il meno noto Primo Vere di Carl Orff tratto dalla Carmina Burana. Più intimista ma altrettanto ricco di suggestioni. Oppure fate cullare i bambini dalla musica di Ludovico Einaudi nel video di You tube segnalato sul Quadernone blu: è bello da togliere il fiato e la Primavera è in ciascuna nota che ascolterete.
Pittura
Nella pittura ci vengono in aiuto il grande maestro del cinquecento Sandro Botticelli con l'allegoria della Primavera. Il quadro meriterebbe certo spiegazioni più dettagliate che si inoltrerebbero fino ad aspetti filosofici. Con i bambini è sufficiente far notare l'intreccio degli alberi carichi di frutti che esaltano l'aspetto danzante delle figure. Lasciamo i bambini liberi di trovare i particolari e raccontarli.

(Sandro Botticelli- Allegoria della Primavera)

L'Arcimboldi al secolo Giuseppe Arcimboldo, è pittore milanese del seicento e ci ha regalato alcune delle  allegorie delle stagioni in forma di volto umano: facciamo osservare agli alunni i particolari, la meticolosità con il quale il pittore ha descritto e raccontato la Primavera. Lasciamo ancora liberi i bambini di commentare.

(Giuseppe Arcimboldo - Allegoria della primavera)
Poesia
Per la poesia mi sono permessa di presentare agli alunni la mia filastrocca più recente sulla primavera. Altre filastrocche le trovate su bambini.info e su reportonline.

Per creare un ancoraggio con il contenuto successivo suggerisco la lettura dellla Poesia di Gianni Rodari che segue, in quanto ci introduce al tema dell'uovo e della Pasqua:
E' arrivato un treno carico
E arrivato un treno carico di..
Il quarto vagone è riservato
a un pasticcere rinomato
che prepara, per la Pasqua,
le uova di cioccolato
Al posto del pulcino
c'è la sorpresa.
Campane di zucchero
suoneranno a distesa.
(G. Rodari)

Le origini della Primavera
Infine diamo agli alunni qualche notizia riguardante le origini della Primavera, sul sito Avalon e dintorni ho trovato un interessante articolo del quale ho fatto una riduzione adatta ai bambini più piccoli, in classe abbiamo letto e commentato tutti insieme, soffermandoci sul prima e dopo Cristo, visto che in storia e italiano stiamo trattando l'argomento sulla "linea del tempo":

La primavera
L’Equinozio di primavera, come quello d’autunno, è uno dei due momenti dell’anno in cui giorno e notte sono uguali: la parola equinozio deriva dal latino “aequus nox”, notte uguale.
E’ il primo giorno della primavera, la stagione della rinascita, associata in diverse parti del mondo alla nascita, la resurrezione, l’inizio.
Nelle antiche tradizioni sono presenti i miti legati alla primavera, in tutte è presente l'idea di un sacrificio a cui succede una rinascita.
Queste antiche tradizioni sono precedenti alla nascita di Cristo e vengono chiamate tradizioni pagane.
Come molte delle antiche feste pagane, anche l’Equinozio di Primavera diventò un rito Cristiano: i cristiani celebrano la Pasqua commemorando la resurrezione di Cristo avvenuta proprio durante la festività ebraica così denominata che ricorda l'esodo del popolo di Israele dall'Egitto.
In inglese la Pasqua si chiama “Easter” che origina da un’antica divinità pagana Eostre, a cui era cara la figura della lepre. La lepre di Eostre, che deponeva l'uovo della nuova vita per annunciare la rinascita dell'anno, è diventata l'odierno coniglio di Pasqua che porta in dono le uova, altro simbolo di fertilità.
E l'uovo non è scelto a caso ma è da sempre, anche per l’uomo vissuto in tempi antichissimi, simbolo di vita, di creazione, di rinascita. (Fonte Avalon e dintorni)

(N.B. Spero che le notizie contenute siano attendibili, se qualcuno riscontrasse imprecisioni  sarei grata se volesse farmelo sapere e integrerò ben volentieri le informazioni.)
 
E voi come avete celebrato la Primavera?
 
Download Unità didattica Omaggio alla Primavera


Articoli correlati per categorie


6 riflessioni:

Sybille il 22 marzo 2010 12:44 ha detto...

Anch'io giusto ieri ho pubblicato un post sul 21 marzo!, noi abbiamo fatto una bella passeggiata romantica (il marito, io ed il cane!)e abbiamo invitato ospiti per passare qualche ora piacevole (in casa perché purtroppo il tempo non era proprio da primavera ieri... umido e nuvoloso). E un amico iraniano mi ha mandato un invito per la festa Norooz, la festa per l'inizio dell'anno nuovo che si celebra in Persia, sempre insieme all'inizio delle primavera, e significa "giorno nuovo".
Un bellissimo giorno nuovo anche a te!
Anche la parola per la Pasqua in tedesco, Ostern, deriva dalla dea Eostre.

rosy il 22 marzo 2010 13:14 ha detto...

Che bella spiegazione, per grandi e piccini. L'ho letta con piacere, come sempre. I tuoi post parlano tanto di te.
Buona settimana.
Un bacione, ciao!

elios il 22 marzo 2010 23:52 ha detto...

proprio oggi ho impostato un lavoro sulla Primavera...adesso traggo spunto da questo tuo post davvero esauriente ed esaustivo

Rosalba il 23 marzo 2010 22:01 ha detto...

Sybille grazie ricambio di cuore per un bellissimo giorno nuovo a te e ai tuoi e più di tutto ai tuoi ragazzi. Ho letto il tuo bel post e mi è piaciuto tanto anche per le belle foto.

Grazie per l'integrazione delle informazioni che confermano quanto scritto nel post.

Un abbraccio primaverile

Rosalba il 23 marzo 2010 22:03 ha detto...

Rosy io sono nata ad aprile e la mia stagione è proprio la primavera con una forte propensione verso l'autunno per il quale nutro un amore malinconico. Mi trovo sempre nel mezzo tra la gioia del nuovo e la serena nostalgia nelle stagioni che ci invitano all'intimo della casa e della famiglia.

Un abbraccio grande

Rosalba il 24 marzo 2010 18:55 ha detto...

Ele scusa se rispondo ora, il tuo commento non era visualizzato nel modulo di moderazione. Sono contenta che questo lavoro ti venga in aiuto nella didattica "primaverile".

Un saluto

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie