di Maestra Rosalba

venerdì 9 aprile 2010

Filastrocca: Un anno è fatto di dodici mesi

Nella scuola Infanzia e nei primi anni della scuola Primaria  è d'obbligo parlare dei mesi, che servono a fornire riferimenti temporali sulla ciclicità del tempo.
Delle cose solamente spiegate poco rimane nella testa dei bambini, che invece hanno continuo bisogno di interagire, toccare e vedere. Possiamo prendere quindi due strade. Parlare di ciascun mese di volta in volta  e ci resterebbe un vuoto nelle vacanze estive, oppure farlo costruendoci un attività didattica che può proseguire anche durante le vacanze estive.

Realizzare un libretto dei mesi per la Primaria
Ad esempio la pubblicazione su Scuola da Colorare.it di tutti i mesi dell'anno da colorare mi ha dato l'idea per la costruzione di un libretto personale. A scuola possiamo completare i mesi del'anno scolastico e per ciascuno allegare dei disegni che illustrino le caratteristiche del mese, le ricorrenze, i compleanni ad esempio. Si possono inserire le produzioni della relativa stagione che li comprende. L'alunno può eventualmente colorare a casa i mesi di luglio e agosto, completando con i disegni delle cose belle che si fanno in estate. Può essere anche una buona idea per un simpatico compito da dare durante le vacanze estive.
Un attività di questo tipo completerebbe efficacemente i lavori di Storia e Geografia del biennio della scuola Primaria. L'importante è non lasciare l'utilizzo delle schede a se stante, ma renderlo funzionale ad una attività che ne comprenda una più ampia.

I mesi sul quaderno per scandire il passaggio dall'uno all'altro
Ad esempio i contenuti del quaderno di Scienze, Storia, Geografia e perchè no di Italiano possono essere scandite da una copertina ogni volta che il mese cambia. Con questo penso a tutti quei bambini che faticano a memorizzare i nomi dei mesi e che ritroverebbero sul quaderno riferimenti concreti.

Organizzare i disegni della scuola Infanzia con cadenza mensile
Nella scuola Infanzia oltre alla prima proposta sopra descritta, i bei disegni di Lorella Flamini possono essere utili anche per organizzare con un criterio mensile, la cartella degli alunni che porteranno a casa a fine anno. Sarà così visibile il progresso nel disegno dei bambini e l'evoluzione delle attività svolte.
Ciascun bambino può colorare mensilmente la copertina sotto il quale raccogliere la produzione mensile, che è possibile rilegare per la sua conservazione. A questo proposito ricordo che la data non va scritta dove il bambino ha disegnato ma sul retro assieme ad eventuali commenti del bambino stesso. Il disegno del bambino deve restare immacolato.
Eventuali osservazioni della maestra vanno fatte sempre a voce alta se sono positive, se sono negative vanno tenute per se, un disegno non è mai brutto o sbagliato.

Per concludere una filastrocca nuova di zecca che ha come tema l'anno, da stampare e incollare sul quaderno, da fare come dettato sui mesi, da ingrandire per stare in mezzo ai disegni dei bambini su un cartellone a parete:

Un anno è fatto di dodici mesi
Un anno è fatto di dodici mesi,
alcuni più lunghi ed altri più brevi.
Se a memoria li vuoi sapere
la filastrocca devi imparare.

" Trenta giorni ha novembre,
con april, giugno e settembre,
di ventotto ce n'è uno,
tutti gli altri ne han trentuno".

Ogni quattro l'anno è bisesto,
per qualcuno è il più funesto:
così febbraio ha un giorno in più
per fare  quello che vuoi tu!
(Rosalba 9/4/2010)
Cliccate sull'immagine per accedere al sito Scuola da Colorare e scaricare i disegni


Articoli correlati per categorie


6 riflessioni:

rosy il 11 aprile 2010 08:10 ha detto...

Cara Rosalba passo per augurarti una buona Domenica,
Questa sera con calma leggerò il post.
Promesso!
Ciao bacioni

lella il 11 aprile 2010 10:48 ha detto...

ciao carissima tutto bene?
son tornata alla base già da giorni,ma sono ancora stanca:-))))
Il materiale del sito che hai menzionato lo adopero spesso e lo trovo interessante,infatti ho già memorizzato i mesi per adoperarli il prox anno.
Domani ho l'incontro con i bambini della scuola dell'infanzia,praticamente i miei prossimi alunni....
Io sono emozionata ,invece i miei alunni,che dovranno far da tutor,sono furiosi perchè gelosi di lasciare il posto a questi "sconosciuti".Chi sa che giornata mi aspetta:-))))
un bacione
Lella

Rosalba il 11 aprile 2010 14:39 ha detto...

Grazie Rosaria Buona Domenica anche a te
Bacione grande!

Rosalba il 11 aprile 2010 14:41 ha detto...

Lella carissima si è tutto ok. Per me c'è una novità non sono più l'ultima in graduatoria quindi non dovrei essere a rischio per un eventuale cambio di sede. Ormai la definizione degli organici è vicina. Così potrò continuare la mia strada coi le classi che ho attualmente.
Voi come siete messi?

Riposati un bacione grande

bondearte il 11 aprile 2010 16:16 ha detto...

Ciao Rosy,
Belissimo text, you are right, the school should have as main objective to teach students to think, develop in them a critical sense, amplify and encourage reading of books and the interpretation and understanding of texts.
Good sunday
Kisses
PS_I was longing for his comments :))))
Paulo

Rosalba il 12 aprile 2010 17:31 ha detto...

Caro Paulo grazie hai compreso pienamente ciò che volevo dire!!

A volte il tempo è così poco che non riesco a visitare tutti i blog degli amici.
Ora lascerò i miei commenti da te con la puntualità di sempre :-)))
Un bacio grande

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie