di Maestra Rosalba

martedì 28 dicembre 2010

Filastrocca Per Il Nuovo Anno 2011

Una filastrocca per il nuovo anno 2011, per i bambini e per coloro che bambini continuano ad esserlo nonostante l'età.
Che altro è il nuovo anno se non un bimbo che deve crescere e che conoscerà le gioie e i dolori della vita.
Lo immaginiamo vecchio al termine, che accompagna il nipotino e gli dice di non fare il matto. Perchè questo è ciò che ci auguriamo per ogni anno, ad ogni arrivo del nuovo anno.
Ma la vita dipende anche un pò da noi, sicuramente se non nelle grandi scelte che determinano le sorti del mondo, almeno in quelle quotidiane: nello studio, nell'impegno al lavoro, a casa, nel fare coscientemente ogni cosa, nel rispetto dell'altro, nei comportamenti ecologiamente corretti che possono contribuire a preservare il mondo e le specie che lo abitano, compresa la nostra.
E allora auguriamoci ancora un anno di piccoli, ma veri passi. Per grandi e bambini. Uomini e donne. Bambini e bambine.

Filastrocca dell'anno nuovo

 Girotondo del capodanno
a  mezzanotte finisce l'anno.
Ha un volto di bimbo freddoloso
e tutto il mondo lo accoglie gioioso.

Arriva in fasce col freddo e col gelo
di neve e ghiaccio ricopre un velo.

E' un bimbo curioso a primavera
porta più luce allegro, alla sera.

Mentre d'estate è un giovane forte
al caldo e al mare apre le porte.

Adulto e serio nel mite autunno
diventerà presto un dolce nonno.

A Natale è ormai un vecchino,
  prende per mano il nipotino
e gli dice soddisfatto: 
"porta ogni bene e non fare il matto".
(Rosalba)

Cari lettori vi ricordo che le poesie presenti in questo blog sono protette dal diritto d'autore, se le utilizzate per la didattica o sul web per scopi non commerciali è fatto obbligo di citare l'autrice.


Articoli correlati per categorie


8 riflessioni:

rosy il 28 dicembre 2010 17:49 ha detto...

Le tue filastrocche mi incantano
mi fanno ritornare bambina e sorrido sempre sono cosi belle ma come fai? Sei davvero bravissima!
Per gli auguri ci sentiremo.
Un abbraccio

Rosalba il 28 dicembre 2010 18:15 ha detto...

Cara Rosaria, le filastrocche hanno vita loro. Non c'è nulla da fare escono già pronte in una idea che va solo completata e limata. Succede un pò come per le statue, lo scultore le deve solamente far uscire dal guscio nel quale sono avvolte.
Una cosa strana io non avverto come mie le filastrocche che scrivo.

grazie per il gradito commento, un bacino

elisa il 29 dicembre 2010 13:00 ha detto...

bellissima Rosalba...quanto mi assomigli nella passione per il nostro lavoro...un abbraccio e tanti auguri per il nuovo anno ..che sia soprattutto sereno, pieno di salute e gioia per tutti..un abbraccio
elisa

Annarita il 29 dicembre 2010 16:51 ha detto...

Concordo con Rosaria: la filastrocca è molto suggestiva ed evocatrice di memorie passate, risalenti alla magica età dell'infanzia.

Un caro saluto e che sia un 2011 sereno e prosperoso per te e i tuoi cari.

annarita

Anonimo ha detto...

Filastrocca stupenda e significativa. Complimenti! Buon 2011 a tutti.

Rosalba il 30 dicembre 2010 18:51 ha detto...

Elisa è bello avere la passione in comune per questo meraviglioso lavoro che facciamo e che speriemo ci lascino ancora fare.

Un augurio di un 2011 felice e in salute pieno di ciò che desideri.

Un bacione

Rosalba il 30 dicembre 2010 18:52 ha detto...

Annarita grazie, ricambio con affetto augurondoti un anno pieno di soddisfazioni, salute e in prosperità.

Un bacione

Rosalba il 30 dicembre 2010 18:52 ha detto...

Anonimo grazie e aguri anche a te!!

 

Lettori fissi

Chi sono

La mia foto
"Si impara scambiando conoscenza"

Crescere Creativamente: per bambini e non solo Copyright © 2009/2015 Gadget Blog is Designed by Ipietoon Sponsored by Online Business Journal

Questo blog è visibile in maniera ottimale con IE7 - IE8 - Firefox

Privacy Policy and Privacy e Cookie